Scommesse online la mia verità

Scommesse online

Mai titolo fu piu fuorviante, in realtà in questo articolo vorrei esporvi il mio punto di vista sulle scommesse, non voglio darvi una lezione teorica su come si scommette e nemmeno dirvi come vincere con le scommesse, vorrei solo aiutarvi a capire come muovervi al meglio nel malefico mondo delle scommesse online.

PRONOSTICI SPAZZATURA

Pronostici, scommesse, quote e chi piu ne ha piu ne metta, ogni giorno siete bombardati da centinaia di siti internet e migliaia di pagine Facebook pronte a “regalarvi” i migliori pronostici vincenti, ma troppo spesso, quello che vi viene promesso a parole, si dimostra spazzatura.

Ultimamente mi faccio sempre questa domanda, possibile che nel breve volgere di un triennio siano diventati tutti Tipster professionisti, è possibile che in Italia ci siano persone con un livello di preparazione cosi importante sulla quasi sconosciuta Ekstraklasa (massima serie polacca), o sulla Super League (massima serie svizzera), ed è possibile che questi stessi individui abbiano una conoscenza cosi approfondita su sport cosi diversi come basket NBA o Tennis.

Io credo sia quanto meno improbabile, eppure tutti i giorni migliaia di persone si affidano a questi simpatici furbacchioni. Mi ci metto dentro anche io, alzi la mano chi tra voi si fida ciecamente di bettingews24, mi auguro siate in molti ma è molto piu probabile siate meno di quelli che spero, eppure i miei bilanci sono di ottimo livello, vinco con frequenza, ma sopratutto, sono l’unico in Italia che mantiene bilanci statistici di tutte le scommesse inserite, dimostrandovi da tre anni i miei utili netti.

Ho visto la visibilità diventare la cosa più potente. Più di ogni competenza ed esperienza. Oggi molti lettori si fanno attrarre da chi la spara piu grossa, dai cacciatori di affiliazioni. Gente che ha una frazione delle capacità (e del tempo) dei “meno visibili”. Verrebbe da pensare che è molto piu importante sapersi vendere che essere realmente capaci.

MARGINE-ABILITÀ-FORTUNA

Ti sei mai chiesto come fanno i bookmaker a stabilire le quote. Le quote che ti vengono offerte riflettono non solo quello che i bookmaker ritengono essere il risultato più probabile, ma anche l’importo di denaro che i giocatori stanno scommettendo su un determinato mercato, ecco perchè le quote oscillano di continuo spostando anche decine di tic in poche ore.

Nonostante gli scommettitori alle prime armi tendano a confrontare le quote proposte dai vari operatori, i più esperti sanno che l’elemento più importante da valutare è il margine imposto dal bookmaker. Per calcolare il margine che un bookmaker applica a una partita bisogna prendere in considerazione le quote per tutti i possibili risultati. Più alto è il margine, minore è il valore offerto a uno scommettitore, ed è per questa ragione che i margini sono il modo migliore di confrontare le quote in modo efficace.

Nelle scommesse dominano due fattori, abilità e fortuna, è innegabile che senza abilità la fortuna serva a poco e viceversa, proprio per questi motivi (margine-abilità-fortuna) la chiave per un successo, destinato a durare, non è la capacità di scegliere il miglior pronostico, ma il saper scovare quote vantaggiose (valuebet) e saperne trarre un profitto costante nel tempo.

Tornando per un attimo al discorso di prima, quei simpatici furbacchioni che la sanno lunga su Ekstraklasa, Super League, NBA e Tennis, ma che non mantengono nessun bilancio, probabilmente nemmeno conoscono l’esistenza della parola margine associata alle scommesse, e quasi certamente fanno pronostici senza pensare alla quota, ma in fin dei conti si vendono bene, il pronostico in se è l’ultimo dei loro problemi, voi scommettete contro un bookmakers loro stanno scommettono su se stessi, e se va bene festeggiano con voi ma se va male stappano lo champagne.

SONO DIVENTATO RICCO CON LE SCOMMESSE

Qualcuno di voi è veramente convinto che con le scommesse ci si possa arricchire? Vi tolgo ogni dubbio, con le scommesse se sei molto ma molto bravo porti a casa qualche euro per toglierti degli sfizi o meglio ancora per pagare le bollette o la rata del mutuo. Un viaggio, l’ultimo modello di smartphone, l’assicurazione, ecco queste sono cose alle quali puoi ambire se scommetti con metodo e mantieni sotto controllo il tuo banckroll. Leggendo i numeri ufficiali (il 93,7% di chi scommette è perdente) il vero risultato vincente è non perdere il capitale iniziale.

Ho fatto questa doverosa precisazione perchè sento il dovere morale di dire le cose come stanno, troppa gente al giorno d’oggi crede alle favole raccontate da persone senza scrupoli. Ma attenzione, per togliersi questi sfizi bisogna essere realmente competenti ed avere un metodo matematico che ti permetta di massimizzare gli utili giocando solo quando il mercato te lo permette, ergo, chi scommette tutti i giorni fa solo il gioco dei bookmakers.

Per essere scommettitori vincenti bisogna sempre mantenere un approccio matematico e ponderato invece di affidarsi all’istinto. Ad esempio, usare metodi a progressione è il modo sbagliato di scommettere, i risultati migliori si ottengono con puntate fisse o al massimo sfruttando formule come il criterio di Kelly, che permette di ottimizzare le risorse finanziarie sul medio lungo periodo.

Per poter guadagnare con le scommesse hai bisogno di una strategia di scommessa con un valore previsto positivo, ovvero una stima delle tue vincite medie per scommessa.

SCOMMETTO SOLO PER DIVERTIRMI

Nell’ultimo periodo mi sono sentito dire molte volte “scommetto solo per divertirmi, gioco qualche € solo sulle multiple“. Tutte le volte che ho sentito questo ragionamento mi sono permesso di farmi quantificare il poco e con quale cadenza. Ho scoperto che il poco è circa 2€ e la cadenza è quasi giornaliera. Ho fatto due conti, 2€ x 5 giorni uguale 10€ a settimana che moltiplicati per 4 settimane fanno 40€ al mese che moltiplicati per 12 mesi rendono un totale di 480€ all’anno. In pratica chi scommette per “divertimento” perde la bellezza di una rata del mutuo, il “vantaggio” è che chi gioca in questo modo perde in piccole rate.

Per carità, ognuno è libero di scommettere come meglio crede e di approcciare il betting con lo spirito che meglio lo contraddistingue, ma le persone intelligenti si pongono della domande e cercano di migliorarsi se ne vedono la possibilità. Per come la vedo io non ha nessun senso sperperare 480€ all’anno, quando usando lo stesso importo ci sarebbe la possibilità di avere un ottimo bankroll di partenza per giocare solo singole valuebet con ottime prospettive di guadagno.

Copiando le mie scommesse singole e prendendo in considerazione lo Yield di bettingnews24 degli ultimi 12 mesi, lo stesso individuo, che per divertimento perde 480€ all’anno, avrebbe avuto la possibilità di chiudere il suo bilancio annuale con  554,80€ in piu nel portafogli, certo, magari si sarebbe divertito di meno, ma non saprei che divertimento ci sia a sperperare soldi.

Scommettere pochi € su eventi senza valore non ha nessun senso, è sicuramente piu intelligente da parte vostra scommettere qualche € in piu ma qualche volta in meno.

VALUE BET SALVACI TU

Chiunque voglia approcciare le scommesse in maniera professionale non può prescindere dal  fare pronostici ricercando unicamente le Value Bet. Chi ci legge da tempo sà che noi lavoriamo solo ed esclusivamente su questo tipo di scommesse ed abbiamo anche interessanti ritorni economici, i quali ci hanno permesso di avere uno Yield annuale vicino al 18%.

Per capire se una scommessa ha le caratteristiche per diventare una value bet dobbiamo necessariamente fare un analisi approfondita e dettagliata dell’evento per il quale intendiamo fare il pronostico. Per calcolare una value bet è necessario saper convertire le quote in percentuali, garantendoci cosi una giocata totalmente vantaggiosa rispetto al reale rischio imposto dal banco.

Il Tipster migliore non è quello che ti propone pronostici banali, magari sulle favorite o addirittura in multipla. La caratteristica principale del Tipster vincente è la capacità di giudizio, questo si ottiene solo grazie ad una buona esperienza calcistica unita ad un ottima conoscenza della matematica. In poche parole, bisogna essere bravi piu di un un quotista e preparati almeno come un allenatore. Ora siediti e goditi le partite, che ai profitti sul lungo termine ci pensiamo noi.

La vera abilità non sta nel capire cos’è e come si calcola una value bet, ma nel riuscire a scovarla. E noi di bettingnews24 siamo specializzati in questo.

Risultati Vincenti on FacebookRisultati Vincenti on GoogleRisultati Vincenti on Twitter
Risultati Vincenti

Mi chiamo Stefano, gestisco questo sito con passione dal 1 Gennaio 2014. La mia missione è quella di aiutarti a diventare autonomo imparando a scommettere in modo professionale e consapevole. Mi leggerai spesso su bettingnews24 nelle vesti di autore e fondatore.


7 COMMENTI

  1. Grazie Bettingnews24,
    ho avuto varie esperienze e si, solo grazie a voi ho trovato la “stabilità” e sono riuscito a raddoppiare i miei stake.
    Oggi infatti è quasi da non credere un servizio come quello che offrite ✌
    E poi: che onestà e chiarezza, c’è anche tanto da imparare! ?????

  2. Molto interessante questo articolo ti mette quasi a nudo e si capisce molto bene il tuo modo di interagire con chi ti legge. ci fossero molte piu persone come te internet in generale sarebbe un posto piu serio e pulito

  3. Questo è uno dei migliori articoli di sempre..solo chi ha perso soldi alle scommesse per anni ahimè lo capirà appieno, ma spero che vi siano personi intelligenti che senza sbatterci la testa per forza , capiscano e facciano tesoro di quanto scritto, grazie.

  4. Ottimo articolo, colpisce la franchezza e la sincerita nel dire certe cose, dote sempre piu rara su internet, ma d’altronde si scommette per vincere, e il vostro metodo e’ l’unico per riuscirci. Per divertirsi, da anni ormai, basta guardare l’Inter!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here