Copertura scommesse

Premessa, prima di scrivere questo articolo ho cercato delle parole chiave consone al testo ma sopratutto con un alto tasso di ricerca, ebbene, con dispiacere assoluto ho scoperto che, le parole come “copertura scommesse”, “metodo a copertura”, “come coprire una scommessa”, oppure “vincere con la copertura”, sono praticamente frasi o parole che nessuno cerca. Cosa vuol dire questo? Vuol dire che lo scommettitore medio italiano non è informato, e di conseguenza ignora alcune pratiche fondamentali nel betting.

Cosa vuol dire copertura nelle scommesse?

Coprire una scommessa vuol dire, vincere al 100% indipendentemente dall’esito finale dell’incontro pronosticato. Per far ciò dovrai però sacrificare una piccola parte della tua vincita potenziale in cambio di una vincita sicura.

Come si fa a coprire una scommessa?

Innanzitutto per aver la possibilità di andare a copertura bisogna indovinare il pronostico pre match, da questo non si prescinde. Non date retta a certi falsi miti, per usare una copertura bisogna partire da una posizione di grande vantaggio e questo lo si può fare solo se si ha tra le mani una schedina potenzialmente vincente, sia in singola che in multipla. Lascia perdere le coperture introspettive, cioè quel tipo di coperture che limitano le perdite e per le quali serve un enorme capacità di analisi sulla quota abbinata, ma se stai qui a leggermi non hai certe competenze.

A cosa serve coprire una scommessa?

Coprire una scommessa è fondamentale per rendere vincente una giocata che lo è solo parzialmente. Non di rado si ha tra le mani una bolletta vincente che, in alcuni casi, resta tale sino ai minuti finali, ma poi capita l’imponderabile, arriva un un gol allo scadere e tutto va in fumo. Proprio in questi casi ti viene incontro la copertura, che serve proprio a non perdere la puntata e sopratutto a spalmare la vincita potenziale su tutti i segni in lavagna. Si stima che, alla fine dell’anno, chi usa le coperture sistematiche ha un utile netto superiore del 18%.

Esempio pratico di metodo a copertura per una scommessa singola:

Presupponiamo di aver giocato 100€ sul segno 1 di Juventus-Inter a quota 2,10. La Juventus passa in vantaggio al 30′ del primo tempo e mantiene il vantaggio sino al 75′ della ripresa. Le quote a quel punto saranno mature per proporci una copertura alla quale è impensabile rinunciare. L’X2 al minuto 75′ sarà proposto attorno a quota 6,00 (o superiore) per metterci al riparo da inutili sorprese e fare soldi facili dovremo agire come segue:

Pronostico pre match Juventus-Inter 1 quota 2,10 (100€ di spesa)

100€ x 2,10 = €210 di vincita di cui 110 di vincita netta e €100 di puntata

al minuto 75′ abbiniamo l’X2 a quota 6,00 e giochiamo 35€

cosi facendo avremo spalmato l’utile della vincita parziale come segue:

in caso di vittoria della Juventus vinceremo 75€ netti + i 100€ della puntata (totale vincita 175€).

in caso di pareggio o vittoria dell’Inter vinceremo 75€ netti e recupereremo i 100€ della puntata (totale vincita 175€).

* Per raggiungere questa cifra abbiamo ovviamente detratto i 35€ della copertura sia dall’1 che dall’X2 solo cosi si può parlare di vincite nette, lo preciso perchè molti cialtroni scrivono guide dimenticandosi che la spesa per la copertura va detratta sempre!

Ricorda che chi usa le coperture è un giocatore evoluto, solo gli ignoranti e gli avidi rinunciano ad una vincita sicura!

Nota bene: per questioni di serietà, nei nostri bilanci vedrai sempre refertati i pronostici pre match.

Risultati Vincenti on FacebookRisultati Vincenti on GoogleRisultati Vincenti on Twitter
Risultati Vincenti

Mi chiamo Stefano, gestisco questo sito con passione dal 1 Gennaio 2014. La mia missione è quella di aiutarti a diventare autonomo imparando a scommettere in modo professionale e consapevole. Mi leggerai spesso su bettingnews24 nelle vesti di autore e fondatore.


VALUTAZIONE RECENSIONE
Guida scommesse
Metodo pronostici
Pronostici live
CONDIVIDI

14 COMMENTI

  1. Grazie dei vostri utilisimi consigli per salvare i nostri portafogli. Guide professionali e serie che valgono più di qualsiasi pronostico azzeccato.

  2. Ottima spiegazione per neofiti come me che perdono soldi inconsapevolmente e pensare che in giro c’è gente che dice di essere un professionista e non conosce queste cose.

  3. Sembra banale da leggere ma vi assicuro che 9 scommettitori su 10 o non conoscono il meccanismo delle coperture live oppure sono ignoranti e non lo fanno. Grandi voi che educate le persone al gioco consapevole e vincente,

  4. “Ricorda che chi usa le coperture è un giocatore evoluto, solo gli ignoranti e gli avidi rinunciano ad una vincita sicura!” frase perfetta…che si sposa anche in ambito finanziario dove alcuni investitori invece del godere dell’incremento del capitale e togliere, continuano sperando in una crescita infinita fino a che si ritrovano anche con quello meno investito, non capendo che non hanno investito ma giocato d’azzardo.

      • Non è per nulla un ottima domanda, rileggi l’articolo e capirai che la domanda posta non ha nessun senso.
        Nell’articolo si specifica molto bene che “Innanzitutto per aver la possibilità di andare a copertura bisogna indovinare il pronostico pre match, da questo non si prescinde.” dunque se passa in vantaggio l’Inter e tu avevi pronosticato l’1 della Juventus che vuoi fare? Nulla perdi senza possibilità di coprirti live, ma è semplice ragionamento logico.

        • beh ni, magari si chiedeva se bisognava fare un cashout in rosso. Credo che sia in positivo che in negativo vadano fatti entrambi e indispensabilmente un betting exchange, altrimenti pagare un doppio aggio alla lunga ti porta ad essere in rosso (o guadagnare meno)

          • Ma sei serio?
            non dispensare consigli del genere perchè rischi di far passare un concetto assolutamente sbagliato e deleterio.
            Il giocatore medio pretende di vincere anche quando perde invece di concentrarsi sul buon pronostico e la gestione del bankroll.
            Te lo dico molto chiaramente, nel betting si vince e si perde, non puoi vincere sempre (e nemmeno coprirti in modo insensato quando sei in posizione avversa!).
            Sono regole basilari e direi anche ovvie, detto questo non voglio che passi un un messaggio simile, non copritevi mai quando siete in perdita, è da fessi ed è matematicamente disastroso.
            Ma poi di che stiamo parlando, l’articolo ci concentra su un esempio chiaro, perchè distorcere il senso del ragionamento pur di far passare un messaggio errato come quello di potersi coprire sempre. Ma poi di che parli, l’aggio di cosa? di una quota in perdita. studiare l’abc non farebbe male.

  5. 1 Calma, non mi conosci nemmeno.
    2 Leggi bene prima. Parlo di aggio si. Coprirsi con un bookmaker tradizionale è matematicamente sbagliato perchè paghi doppio aggio. Se questa frase non ti è chiara mancano delle basi.
    3 Rileggi ancora meglio. Chi ha parlato di vincere sempre? Chi ha parlato di coprirsi sempre? nessuno. Quindi il senso del tuo post esattamente qual è?

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here